Cibo per Gatti. Marche da Evitare

cibo per gatti marche da evitare

In altri post ci siamo già occupati di dare consigli sulla buona nutrizione dei vostri gatti. Abbiamo parlato dei tipi di cibo che esistono in commercio con i relativi prodotti . Vedi “Miglior cibo per gatti nel 2021 (Consigliato dai Veterinari)” o “Miglior cibo per gatti sterilizzati”. Del resto, sono tanti i blog che mettono a disposizione dei lettori la migliore selezione di crocchette o scatolette di cibo umido. Come al solito, la scelta è davvero enorme. Mentre molti scrivono su aspetti positivi di quelle ricette, sono pochissimi i blogger disposti a individuare le marche di cibo per gatti da evitare. 

Ci sono diversi motivi per cui una ricetta confezionata e poi messa in commercio potrebbe essere considerata tra le peggiori. I fattori più importanti sono: ingredienti di scarsa qualità, profilo nutrizionale scadente, omissione o mancanza di alcuni ingredienti fondamentali, menzionati sull’etichetta. 

Disclaimer

Più avanti approfondiremo ognuno di questi fattori. Inoltre, faremo una lista delle marche di cibo per gatti che, secondo noi, sarebbero da evitare. Dobbiamo precisare che tale lista è assolutamente da considerarsi soggettiva. Lo scopo non è di screditare o mettere in cattiva luce questi prodotti. Si tratta solo della nostra opinione basata su conoscenze, esperienze personali e informazioni prese dalle altre fonti.

Quindi, vogliamo che i padroni dei gatti, dopo aver letto l’articolo, non siano troppo influenzati nella scelta del cibo. Prima tocca a voi scoprire quale, secondo il vostro parere, è il cibo più adatto al vostro micio. Dopo, bisogna fare attenzione per capire se veramente il cibo che gli avete procurato è di suo gradimento. Fare qualche prova fornendo al gatto cibi differenti sarebbe un’ottima idea per individuare le marche da evitare.

cibo per gatti marche da evitare

Ingredienti di scarsa qualità

Il discorso riguardo gli ingredienti presenti nel cibo confezionato è molto controverso. Gli esperti del settore potrebbero benissimo affermare che determinati ingredienti sono appropriati e non creano problemi. Capita spesso quando entrano nel gioco questioni economiche. Molti produttori prediligono ingredienti di basso costo, in modo da aumentare i margini di guadagno. Di conseguenza, le porzioni di carne più scadente e meno nutriente saranno alla base del cibo messo in vendita. 

Ingredienti proteici

Gli ingredienti a base di carne e pesce che non presentano nomi sulla confezione sono da sconsigliare in primo luogo. Il motivo di questa decisione non significa che offrono scarso nutrimento, ma la dubbia provenienza delle materie prime ci dà ragione di essere preoccupati. In casi come questo, i produttori possono facilmente alterare o cambiare la composizione degli ingredienti a loro piacimento. Questi alimenti, se vengono consumati regolarmente, potrebbero avere un impatto negativo sulla salute del vostro gatto.

Ecco gli esempi di carne e pesce senza nome: macinato di carne e ossa, sottoprodotti di carne, pesce e così via. Tali ingredienti spesso e volentieri rappresentano le fonti di nutrimento principali.

Ingredienti a base vegetale

Molte marche di cibo per gatti low cost utilizzano cereali e vegetali di scarsa qualità. Fra tanti esempi bastano citare grano, mais, amidi di riso e patate. In realtà, i gatti non hanno bisogno di consumare sostanze vegetali nella loro dieta. Il consumo di elevate quantità di ingredienti ricchi di carboidrati è dannoso per la salute dei gatti. Anche se sono di qualità superiore, devono rimanere in piccola percentuale rispetto all’abbondante dose di proteine animali.

Standard e pericoli da considerare

Per essere considerate degne di nota, le ricette di cibo per gatti adulti devono contenere almeno il 30% di proteine, il 9% di grassi e varie quantità minime di vitamine e minerali. Ovviamente, più alte sono le concentrazioni di proteine, più salgono i valori nutritivi di cui necessitano i gatti. 

Per fortuna, in Europa ci sono istituzioni che tutelano la salute dei consumatori, regolando severamente i procedimenti produttivi. Gli standard sono alti, il cibo viene controllato in maniera costante. Perciò, nonostante compriamo prodotti a basso costo, possiamo almeno essere tranquilli che sono sicuri per la salute dell’animale.

Chi volesse approfondire il tema della sicurezza alimentare per gli animali da compagnia, suggeriamo l’articolo sul sito “Alimenti e HACCP”.

A volte, fuori del contesto delle norme vigenti, saltano fuori i casi che rendono il cibo pericoloso. Stiamo attenti affiché i prodotti siano privi di materiale estraneo, contaminazione da agenti patogeni, deterioramento dovuto a trasporto o stoccaggio improprio. 

Marche di cibo per gatti da evitare (7 esempi)

Whiskas è una marca molto nota in diversi paesi. La si può trovare nei negozi europei ma soprattutto è popolare in Canada e Regno Unito. E’ di proprietà della Mars Petcare, un’azienda che possiede altre marche che troviamo in quasi tutti i negozi, ad esempio Sheba, Catisfactions, Cesar, Pedigree, Catsan.

Hanno una vasta gamma di cibo per gatti umido. Anche quello secco è disponibile ma in quantità minore.

Mentre alcuni prodotti di cibo umido contengono le materie prime con una percentuale considerevole, ad esempio tonno o pollo, su tanti altri possiamo notare gli ingredienti di carne di qualità inferiore, descritti come sottoprodotti.

Le ricette Whiskas usano spesso notevoli porzioni di ingredienti a base di cereali. Secondo gli esperti, le sostanze tipo amido di mais, glutine di grano e tanti altri non portano benefici alla salute del gatto. In particolare non sono per niente benaccette nelle ricette del cibo umido.  

Whiskas è una marca che non ha mai avuto richiami degli operatori alimentari. Questo senz’altro è un aspetto positivo. Tuttavia, la casa madre di Whiskas, Mars Petcare, ha avuto molti richiami al livello internazionale. Ad esempio, il cibo per cani Pedigree ha subito diversi richiami in Inghilterra e USA. Tutto sommato, i motivi sopra elencati ci spingono a diffidare delle marche Mars Petcare.

La marca Kitekat, con le sue caratteristiche, è molto simile a Whiskas, anche perché viene prodotta dalla stessa azienda, Mars Petcare. Pertanto, non ci soffermiamo molto e andiamo avanti. 

Purina è un vero colosso nell’alimentazione degli animali domestici. Fa parte del conglomerato Nestlé, che a sua volta gestisce la produzione di generi alimentari più svariati, tra cui acqua, cereali, cioccolata ecc. 

Sono molto famose le linee di prodotti Purina. Le molteplici sottomarche ci saltano all’occhio quando stiamo al supermercato o vediamo la pubblicità in TV. Alcuni di questi prodotti sono di alta qualità. Vale veramente la pena considerare i cibi marcati Purina One, Pro Plan, Gourmet. D’altra parte, ci sono sottomarche di basso costo quali Felix, Purina Cat Chow e Friskies.

Se vogliamo parlare in particolar modo di Purina Cat Chow, purtroppo non è esente di richiami. Nel 2011 un richiamo era relativo alla possibile contaminazione da Salmonella di quasi 900 sacchi di cibo secco per gatti, spediti in diversi stati degli USA.

La salmonella rappresenta un grave pericolo non solo per gatti. Anche noi umani possiamo essere facili prede di questo batterio. La sicurezza alimentare deve essere presa molto sul serio dai marchi di cibo per animali domestici. Purina è obbligata dalla legge a ridurre al minimo l’esposizione e i danni provocati da agenti batterici.

Felix, essendo un sottomarchio Purina, è senz’altro molto noto per varie campagne pubblicitarie. I prezzi relativamente bassi inducono a sceglierlo senza pensarci due volte. Ma il compito nostro è quello di suggerire alimenti che rispettino un ottimo rapporto di qualità prezzo. Ecco perché i derivati della carne di dubbia provenienza e le basse percentuali di proteine fanno sì che abbiamo inserito Felix tra le marche di cibo per gatti da evitare. 

Friskies è la marca di cibo sia per gatti che per cani. Anche in questo caso, il contenuto delle ricette parla da sé. Solo a leggere le etichette, possiamo rilevare grosse proporzioni di ingredienti a base di cereali come mais, farina di glutine di mais, riso, soia e grano. In precedenza abbiamo accennato che questi ingredienti sono fonti di carboidrati e proteine vegetali. Se somministrati in quantità abbondanti, non sono adatti per essere mangiati dai nostri cari gatti.

Sheba è il cavallo di battaglia della Mars Petcare, conosciuta in questo articolo con un altro suo sottomarchio Whiskas. Sicuramente gode di un’ottima pubblicità. Infatti, secondo il nostro parere, hanno investito ingenti risorse economiche in marketing, tralasciando un po’ il discorso di ingredienti. Anche le tipologie del cibo umido Sheba sono svariate. Spesso se ne inventano nuove, tutto pur di attrarre il consumatore, desideroso di far provare ricette sempre nuove al proprio micio. 

In effetti, troppo spesso sulle etichette Sheba troviamo basse percentuali proteiche di carne pura. Le proteine vegetali non possono sostituire ciò di cui il predatore ha veramente bisogno. Le ricette di questo marchio contengono farina di glutine di mais, farina di soia, e poi zuccheri in generale. E’ qualcosa che ci fa riflettere.

Se devo proprio parlare dell’esperienza personale, il gatto del sottoscritto non è mai stato entusiasta delle scatolette Sheba. Tante volte non finiva la sua porzione giornaliera, costringendo a buttarne la metà a fine giornata. In confronto, quando gli davo qualcosa come Purina Gourmet, mangiava la scatoletta intera nel giro di un’ora. 

Meow Mix è un marchio di cibo per gatti low cost appartenente a un altro colosso che tratta l’alimentazione degli animali domestici, J.M. Smucker.

Ahimè, non possiamo definire questo marchio nutriente in quanto le loro ricette contengono elevate proporzioni di carboidrati e il minimo indispensabile di grassi e proteine. La maggior parte non hanno la carne come l’ingrediente primario, bensì ci sono cereali densi.

Alta concentrazione di proteine vegetali, presenti nei cibi Meow Mix, influisce sulla difficoltà di digerire e assorbire. Inoltre, queste proteine sono povere di aminoacidi necessari.

Nel 2013 la Food and Drug Administration insieme alla J.M. Smucker hanno annunciato il richiamo di due lotti di cibo per gatti Meow Mix. La causa è stata la potenziale contaminazione da salmonella. 

La vostra lettura è arrivata a termine. Speriamo di essere stati d’aiuto per chi cercava le marche di cibo per gatti da evitare. Come già anticipato, queste considerazioni sono puramente personali e sta a voi, insieme ai vostri gatti, decidere quali marche prediligere e quali meglio evitare.


giochi per gatti fai da te
Giochi per Gatti Fai Da Te. Come divertire il gatto?

Diciamoci la verità: vedere un gatto giocare è sempre un divertimento assicurato. E diventa ancora più bello se siamo partecipi pure noi. Qui parleremo non solo dei tipi di gioco più adatti ai nostri …

croccantini per gatti piccoli
Croccantini per Gatti Piccoli. I Migliori Consigli dei Veterinari

Quali croccantini dare ai nostri piccoli mici? L’alimentazione migliore per i gatti piccoli I gattini nati da poche settimane, ma già pronti a diventare i nostro fedeli amici pelosi, sono ancora tener…

Come pulire i denti al gatto
Come Pulire i Denti al Gatto. I Consigli per una perfetta igiene orale

Una pulizia attenta dei denti del gatto è importante per prevenire malattie e mantenere i nostri amici pelosi in salute Pulire i denti del nostro gatto? Probabilmente non ci siamo mai posti questo pro…

Pulire le orecchie al gatto
Pulire le Orecchie al Gatto. Il Modo Più Pratico e Veloce

La cura dei gatti è un argomento che ci fa riflettere. A pensarci bene, si tratta di animali capaci di badare a se stessi. Di per sé, sono molto attenti alla pulizia, ma allo stesso tempo hanno bisogn…

cibo per gatti marche da evitare
Cibo per Gatti. Marche da Evitare

In altri post ci siamo già occupati di dare consigli sulla buona nutrizione dei vostri gatti. Abbiamo parlato dei tipi di cibo che esistono in commercio con i relativi prodotti . Vedi “Migl…

2 commenti su “Cibo per Gatti. Marche da Evitare”

  1. Buongiorno, ho tre gatti sterilizzati, come croccantini si trovano bene con la Schesir, ma come umido sono molto confusa, purtroppo le marche buone e naturali costano troppo e x il momento vorrei provare ” Miglior gatto pate’ in vaschetta “, solo che non ho ancora capito se è una buona marca e senza troppi apettizzanti. Chiedo suggerimento su altre marche x un buon rapporto qualità prezzo. Grazie.

    1. Gentile Sig.ra Maria Luisa,
      Quando deve scegliere qualsiasi tipo di cibo per gatti, suggeriamo di leggere sempre bene l’etichetta. I prodotti che contengono la bassa percentuale di proteine, additivi chimici o cereali in generale, non sono proprio raccomandabili.
      Per quanto riguarda “Miglior gatto paté”, di sicuro ci sono marche di cibo umido migliori per il rapporto qualità prezzo. Per sfamare i suoi bellissimi gatti, può optare per qualcosa come Mjamjam, Purina, Iams. Se acquistato in maggiore quantità, il pacco di scatolette di solito costa meno.
      Ringraziando per il suo commento mandiamo i nostri cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *