Perché i gatti mordono e scalciano? Gioco o aggressività?

perché i gatti mordono e scalciano

Può succedere che il gatto ci sorprenda con morsi oppure scalciando in modo aggressivo con le zampe posteriori: scopriamo come comportarsi in questi casi 

Sicuramente è successo almeno una volta a tutti coloro che hanno come animale domestico un gatto: durante il gioco, mentre viene accarezzato oppure in maniera repentina e senza un motivo apparente il gatto inizia a mordere e scalciare con forza, utilizzando le zampe posteriori. Così ci viene in mente da chiedersi: perché i gatti mordono e scalciano?

Un’esperienza che di piacevole ha ben poco: per quanto i nostri compagni a quattro zampe possano essere piccoli, quando decidono di utilizzare le “armi” che la natura gli ha dato per cacciare e difendersi possono fare anche molto male. 

Diventa allora importante capire cosa spinge il nostro gatto a comportarsi in questo modo e mettere in atto tutta una serie di “trucchi” che possono aiutarci a evitare morsi e graffi poco graditi. 

E se ti interessa scoprire altri segreti comportamentali del tuo micio, leggi anche “Perché i gatti fanno la pasta? Ecco le spiegazioni al mistero”.

Perché i gatti mordono e scalciano? Il ruolo dell’istinto 

Prima di tutto è vorrei chiarire un fattore importante: quello di mordere e scalciare è un comportamento naturale del gatto. Se ci è capitato di vedere dei gattini giocare fra loro, fin dalle prime settimane di vita, abbiamo infatti notato come è normale che si mordano e scalcino, in una sorta di “combattimento” che dovrebbe prepararli alle lotte da affrontare da adulti. 

Il problema può porsi quando questo comportamento continua anche nel momento in cui il gatto diventa adulto, con conseguenze dolorose: molto spesso si tratta comunque di una situazione che il nostro micio percepisce come gioco, quindi i morsi e i calci non denotano una particolare aggressività. 

In alcuni casi i nostri gatti cresciuti in un ambiente domestico hanno la tendenza a mantenere alcuni comportamenti tipici dei cuccioli (lo fanno anche quando chiedono il cibo, proprio come farebbero con la loro madre): quindi, per distinguere un’eventuale eccessiva aggressività, è importante in primo luogo individuare le situazioni in cui i gatti mordono e scalciano. 

È importante ricordare che, salvo rari casi, difficilmente un gatto è aggressivo nei confronti dei suoi padroni: se morde, scalcia e graffia può essere spaventato, stressato oppure aver deciso di giocare. 

Guanti antigraffio gatti

Pesandy Anti-Bite è un tipo di guanti che protegge le mani e le braccia, fornendo una copertura protettiva fino al gomito. Questo guanto è soprattutto usato da addestratori di animali vari. Sono anche perfetti per le professioni come veterinari, personale di controllo degli animali, groomers, lavoratori delle nidiate, lavoratori dello zoo, impiegati del negozio di animali, allevatori.  Non solo i gatti possono graffiare e mordere. C’è di peggio!

guanti antigraffio gatti

Di seguito alcune delle principali caratteristiche dei guanti:

  • Sono realizzati in pelle bovina ispessita, più resistente e forte rispetto ad altri materiali;
  • La sua fodera in cotone offre morbidezza, comfort e la massima protezione contro il calore;
  • Lunghezza: 60 cm. larghezza di palma: 13,5 cm. lunghezza manica: 19,6 cm;
  • Sono perfetti per la gestione degli animali come gatti, cani, visoni, scoiattoli, cincillà, criceti, conigli e perfino volpi;
  • Potrebbe anche essere usato per tenere uccelli e pollame, oppure prevenire morsi mentre si gioca con grandi uccelli, come falchi, pappagalli, lucertole, spuntini, tartarughe feroci, ragni ecc.

Perché i gatti mordono e scalciano mentre giochiamo con loro?

Giocare con il nostro gatto è sicuramente una delle abitudini più rilassanti che possiamo avere. Ma si tratta anche della situazione più comune in cui si rischia di essere morsi o graffiati dal nostro gatto: in effetti, abituarlo a giocare con le mani può non sembrare un problema finché si tratta di un cucciolo, ma lo diventa appena il gatto cresce, acquista forza nel mordere e nello scalciare. 

Per evitare di trovarsi in questa situazione e dover ricorrere al disinfettante e ai cerotti per le piccole ferite, meglio quindi abituare il nostro gatto a giocare con appositi giochi a lui dedicati (come le palline con sonagli oppure i topolini di peluche o anche il classico tappo di sughero legato a uno spago o a un nastrino di carta). 

Attenzione perché i gatti sono animali incredibilmente abitudinari: questo vuol dire che se avrete abituato il vostro gatto fin da piccolo a giocare con le mani, sarà complicato eliminare questa “brutta” abitudine. Ci vorrà pazienza e dovrete trovare un gioco davvero in grado di attirare la sua attenzione. 

Perché i gatti mordono i capelli del padrone? 

Può anche succedere che il nostro gatto decida di mordere e di giocare con i nostri capelli oppure di dare dei piccoli morsi sulle mani o anche sul naso: in questo caso non c’è nessuna componente di aggressività, ma si tratta di una manifestazione d’affetto. 

Infatti i nostri amici a quattro zampe riservano questi piccoli morsi ai momenti dedicati alle coccole e vogliono esprimere in questo modo dimostrare vicinanza e affetto al loro padrone: potrebbe prenderci di sorpresa e qualche volta risultare leggermente fastidioso (soprattutto se abbiamo i capelli lunghi), ma anche in questo caso si tratta di un comportamento naturale che non deve assolutamente preoccuparci. 

Perché i gatti mordono e tirano calci quando li accarezziamo? 

Potrebbe accadere di essere vittima di quello che sembra un repentino cambio d’umore del nostro gatto, che fino a un momento prima sembrava contento delle carezze ricevute e che in un attimo si scatena attaccandoci con morsi e graffi. In questo caso la spiegazione più semplice è che secondo il modo di sentire del nostro gatto è terminato il momento dedicato alle coccole e mordere è la maniera più semplice di far capire di voler essere lasciato in pace. 

Una reazione simile può verificarsi anche quando andiamo a toccare una parte particolarmente sensibile del corpo del gatto: nella maggior parte dei casi i gatti non amano per esempio che venga loro toccata la pancia e reagiscono in modo aggressivo quando il loro padrone lo fa. 

Ma se il gatto reagisce con morsi e graffi dopo essere stato accarezzato in un punto che normalmente non gli creava problemi? In questo caso la reazione del gatto potrebbe nascondere un dolore o un’altra forma di disagio. Quindi, se notiamo un comportamento aggressivo del gatto, che sembra non gradire più coccole e carezze, forse sta cercando di comunicare che non si sente bene: una visita dal veterinario di fiducia è utile per chiarire ogni dubbio. 

Morsi e calci del gatto spaventato

La reazione aggressiva è assolutamente normale nel caso il gatto sia già spaventato: è sempre meglio evitare di toccare un gatto che ha paura, perché le sue reazioni sono imprevedibili. 

Ricordiamo sempre di osservare il linguaggio del corpo del nostro gatto: nelle situazioni in cui percepisce un pericolo, il gatto tende a irrigidirsi e a tendere le orecchie all’indietro. In questo caso evitiamo di accarezzare il gatto e aspettiamo che si sia calmato oppure cerchiamo di eliminare quello che può spaventarlo. 

Gatto arrabiato 😉

Cosa fare quando i gatti mordono e scalciano? 

Anche se mettiamo la massima attenzione nelle nostre interazioni con il gatto, può comunque accadere di essere “vittima” di un suo attaccato a suon di morsi e calci: vediamo in questo caso cosa possiamo fare per limitare i danni. 

Restare fermi 

Durante un attacco, che si tratti di un gioco oppure di una reazione dettata dalla paura, dobbiamo evitare di innervosire ulteriormente il gatto: per questo la prima strategia da mettere in atto è quella di restare fermi. 

Ci vuole calma e pazienza (e anche un po’ di sopportazione del dolore), ma se ci muoviamo il rischio è di stimolare ancora di più la reazione del gatto, che potrebbe interpretare i nostri gesti o come un invito a continuare il gioco o come un’ulteriore minaccia da cui difendersi. 

Quindi restiamo fermi e vedremo che di conseguenza anche il gatto tenderà a fermare il suo attacco. 

Non parlare al gatto 

Soprattutto se i morsi e i calci si ripetono nella fase di gioco, dobbiamo imparare a non parlare e a non accarezzare il nostro gatto. Se gli parliamo con tono calmo gli daremo la falsa impressione che il suo gioco sia per noi gradevole e lo stesso accade se lo accarezziamo mentre ci morde. 

Evitiamo anche di urlare, perché potrebbe spaventarsi e diventare più aggressivo: oltre a restare fermi, come visto prima, possiamo limitarci a un breve lamento, che se ripetuto ogni volta che il gatto morde e scalcia, potrebbe diventare il segno dell’interruzione del gioco. 

Studiamo e capiamo il comportamento del gatto 

Il nostro gatto non può parlare ma il linguaggio del suo corpo può aiutarci a capire il suo umore e a evitare di disturbarlo quando potrebbe reagire in modo aggressivo. Cerchiamo quindi di capire quando vuole essere accarezzato (e quali sono le parti del suo corpo da evitare) e quando è maggiormente propenso al gioco, evitando invece di disturbarlo quando ci manda chiari segnali di voler essere lasciato in pace. 

Con un po’ di attenzione riusciremo a cogliere i segnali che il nostro amico a quattro zampe ci trasmette e a comportarci di conseguenza. 

perché i gatti mordono e scalciano

Aspettiamo che sia il gatto a cercare gioco e coccole 

È molto importante riuscire a capire e rispettare i desideri del nostro gatto: se ci abituiamo ad attendere che sia lui a cercare noi, sia per le coccole che per il gioco, riusciremo a evitare di innervosirlo con attenzioni non richieste. 

Nel caso il nostro gatto sia pauroso (magari per brutte esperienze vissute da cucciolo) può essere utile dare un piccolo premio, come un croccantino goloso, nei casi in cui si avvicina a noi e mostra la volontà di interagire: questo permette infatti di rendere più saldo il rapporto di fiducia che abbiamo con il nostro animale e di aiutare a superare eventuali paure. 

Impariamo ad accarezzare il gatto nel modo giusto 

Esiste un modo giusto per accarezzare un gatto? Ovviamente ogni gatto ha le sue preferenze, ma nella maggior parte dei casi i nostri amici a quattro zampe non amano particolarmente essere toccati o accarezzati sulla pancia oppure sulle zampe. 

La soluzione migliore è partire accarezzando delicatamente la testa per poi scendere verso la schiena: si tratta delle parti del corpo che la maggior parte dei gatti ama far toccare agli umani. Attenzione però a evitare la coda: per il gatto questa è una parte molto sensibile e toccarla rischia di farlo innervosire e di scatenare morsi e graffi. 

In conclusione, speriamo di aver dato tutte le informazioni esaustive sull’argomento perché i gatti mordono e scalciano. Sicuramente, da ora in poi, ognuno ne farà tesoro.

cucce per gatti da esterno riscaldate
Cucce per Gatti da Esterno Riscaldate: Come Tenere Micio al Caldo

Le cucce per gatti da esterno riscaldate possono offrire un rifugio confortevole nelle giornate più …

come allontanare i gatti
Come Allontanare i Gatti Senza Fargli Male. Metodi Sicuri

Scopriamo alcuni trucchi e repellenti che possono allontanare senza danni i gatti dai giardini o cor…

trucchi per far mangiare il gatto
Trucchi per far mangiare il gatto: come stimolare l’appetito del nostro micio

Il nostro gatto è inappetente? Può accadere, scopriamo perché e come risolvere il problema Può succe…

perché i gatti mordono e scalciano
Perché i gatti mordono e scalciano? Gioco o aggressività?

Può succedere che il gatto ci sorprenda con morsi oppure scalciando in modo aggressivo con le zampe …

spazzola per gatti
Spazzola Per Gatti. Come Spazzolare il Gatto a Pelo Corto… o Lungo

Quando parliamo di toelettatura del gatto domestico, possiamo stilare una lista di procedure sia est…

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.