Giochi per Gatti Fai Da Te. Come divertire il gatto?

giochi per gatti fai da te

Diciamoci la verità: vedere un gatto giocare è sempre un divertimento assicurato. E diventa ancora più bello se siamo partecipi pure noi. Qui parleremo non solo dei tipi di gioco più adatti ai nostri mici, ma soprattutto cercheremo di mostrarvi come costruire dei giochi per gatti fai da te. E’ un tema interessante perché non solo risparmiamo soldi per comprare giocattoli, ma ci mettiamo alla prova per fabbricare qualcosa con le nostre mani, destinato a rendere l’amato gatto un giocherellone ancora più felice e in forma.

Leggi anche “I migliori tiragraffi per gatti. A miglior prezzo” oppure “Lettini per gatti. I più confortevoli di sempre!”

Perché il gioco è importante per il gatto

Il gioco è una parte molto importante nella vita del gatto domestico. Potrebbe sembrare un semplice passatempo per un animale in vena di divertimento. In realtà è molto di più. Se osservi i gattini che giocano, puoi notare come si nascondono nell’erba, saltano all’improvviso fuori e corrono all’impazzata, afferrando oggetti con le zampette e mordicchiando. Si tratta di tecniche di addestramento che la madre gli insegna per diventare cacciatori di successo. 

Il gatto addomesticato, anche se capace di praticare questi insegnamenti, ha tutto il cibo che vuole. Siamo noi ad occuparsene. Il gatto perde, in tal modo, la necessità di cacciare. Sebbene quanto detto sia vero, bisogna comunque stimolare il gatto al gioco per il suo benessere psicofisico. Il gioco ha come scopo sviluppare la mente e impedire che l’animale ingrassi, diventando con il tempo sempre più pigro. Non vogliamo che ciò accada perché comporterebbe gravi conseguenze per la sua salute. 

Giochi per gatti in vendita

I negozi specializzati e ecommerce offrono un’ampia varietà di giochi. I più popolari sono senza dubbio i topini, le canne da pesca e le bacchette con le piume. Giusto per avere un’idea, abbiamo trovato qualche esempio su Amazon.

Acquistando questo gioco l’intrattenimento per il micio è garantito. Si tratta di un cercuito con delle palline all’interno. Le palline si muovono da sole risvegliando i sensi chiave per andare a caccia: la vista, l’udito e il tatto del gatto. Dopo aver compreso come funziona, siamo sicuri che il gatto non smetterà più di giocare. Inoltre, Catit Design Senses è facilmente modificabile, può diventare tondo oppure serpentello.

Un altro gioco popolare in vendita online appartiene al marchio Pecute. E’ una specie di piramide tonda, costruita da 4 strati. Sugli strati si mettono palline, una delle quali contiene catnip. Nella parte superiore c’è un foro dove si inserisce la bacchetta con le piume.

Pecute Giocattolo Gatto

Phyles Tunnel Per Gatti è un’altra grande idea per divertire il tuo gatto. E’ leggerissimo, molto managgevole e facile da trasportare. Le sue dimensioni offrono grande spazio per il vostro micio, rimanendo allo stesso tempo poco ingombrante per la casa.

Phyles Tunnel Per Gatti

Per finire di illustrare i giochi in vendita per i nostri cari “amici a quattro gambe”, presentiamo di seguito un vero set con tanti articoli. Sono 24 pezzi di giocattoli, tra cui tunnel pieghevoli, giochi interattivi con piume, pesce di sisal, topo di cotone, palline di rughe colorate, campane e borse di stoccaggio ecc. 

Toozey giochi per gatti

I gatti si divertono anche con oggetti più svariati: noccioline, castagne, pasta secca, tappi di plastica, palline da ping pong o di carta. Benché simili tra di loro, la consistenza di questi oggetti è diversa, ed è ciò che conta per un gatto. Li troverà interessanti se ogni giorno il giocattolo cambia. Quando, invece, tutti i giochi sono sempre a disposizione del micio, molto presto diventeranno per lui parte dell’arredamento di casa, senza suscitare più curiosità e interesse. 

Giochi per gatti fai da te: i più facili

Per quanto riguarda la costruzione di un gioco casalingo tra quelli più semplici, si può iniziare arrotolando un pezzo di stoffa e legarla con un laccetto all’estremità. Verrebbe fuori una specie di topolino. Al posto della stoffa va bene anche un piccolo calzino. E’ una buona idea riempire il calzino di semi di erba gatta. Poi lo chiudi e vedrai che effetto farà. 

giochi per gatti fai da te

 Un altro modo è quello di prendere un tappo di sughero e con un ago infilare cordini alle due estremità del tappo.

giochi per gatti fai da te

Se non abbiamo neanche un tappo a disposizione, si possono tagliare quattro lunghe strisce di tessuto (ricavate ad esempio da una vecchia T-shirt) che si annodano tra loro centralmente. 

Il rotolo di cartone

Un oggetto che possiamo riciclare e ricavarne tanti stimolanti giochi per gatti fai da te è senza dubbio un semplice rotolo di cartone, quello che ci rimane e poi si butta quando finisce la carta igienica. Ai gatti piace la sua forma cilindrica e la leggerezza con la quale lo fanno rotolare sul pavimento. 

 Per i padroni più pigri basterebbe prendere un foglio di carta accartocciato (vanno bene un panno o un giocattolo minuscolo) e infilarlo all’interno del rotolo. Molti gatti si divertono cercando di estrarre quegli oggetti fuori.

Per chi, invece, ha voglia di impegnarsi un po’ di più, ci sono un paio di idee interessanti che possiamo realizzare sempre con l’utilizzo del rotolo di cartone. Ad esempio, prendiamo le forbici e ritagliamo dal cartone quattro o cinque cerchi larghi 1 cm. Questi si incastrano tra loro, si incollano per la maggiore resistenza da formare una pallina. Mettici dentro qualche crocchetta e il gioco è fatto.

giochi per gatti fai da te

Sempre con le forbici puoi fare tanti piccoli tagli alle estremità del rotolo in modo che si formino cosiddetti “denti” lunghi 1 cm. Li pieghi verso l’esterno su entrambi i lati. Il gatto sarà curioso di testare questo nuovo giochino.

giochi per gatti fai da te

Anche la carta da cucina ha un rotolo all’interno. Come sappiamo, è più lungo. Facciamo passare all’interno del rotolo uno spago lungo circa 1 metro. Con un nodo leghiamo le estremità dello spago, così quest’ultimo assume la forma triangolare. Ora possiamo appendere il rotolo a un sostegno, ad esempio la maniglia della porta. Il rotolo viene bucato nella parte inferiore dove in seguito si infilano delle piume. Un leggere spiffero di vento basterà per far muovere le piume, e di conseguenza risvegliare anche l’attenzione del gatto. 

Per vedere meglio i vari giochi che è possibile creare con dei rotoli di cartone, preghiamo di seguire il video sotto:

Canne da pesca

Uno dei giochi per gatti fai da te che piace molto è senza dubbio la canna da pesca. La chiamiamo così perché ne ha veramente la somiglianza. Ci sono vari tipi e ognuno sarà comunque funzionante. Come prima cosa, si cerca un semplice bastoncino di legno da un metro. Una volta procurato, si fissa una vite ad anello all’estremità della stecca. Adesso si può attaccare qualsiasi cosa all’anello, basta che sia lunga: spago, laccio, nastrino ecc. Potrebbe essere già sufficiente. Ma se vogliamo impegnarci e soddisfare il micio completamente, alla punta della corda attacchiamo delle piume o pezzetti di stoffa leggera. L’ultima operazione richiede una colla semplice o un po’ di nastro adesivo.

Giochi per gatti fai da te con le palline

Abbiamo già accennato che i gatti preferiscono giocare soprattutto con oggetti piccoli e leggeri. Ancora meglio se questi giocattoli sono tondi e rotolanti. Le palline da ping pong, nel nostro caso, sono veramente eccezionali. Oltre a rotolare velocemente, rimbalzano e fanno quel tipico rumore che non può lasciare un gatto indifferente. 

giochi per gatti fai da te

Possiamo nascondere due o tre palline da ping pong in una scatola di cartone, quella delle scarpe è ottima per l’occasione. Se ormai vecchia e da buttare, perché non ci ritagli dei buchi sopra, grandi abbastanza da permettere il passaggio della zampa del gatto. Vedrai che farà di tutto per tirare le palline su. 

Inoltre, dato che la pallina è leggerissima, galleggia benissimo sull’acqua. Non pensare che i gatti odiano l’acqua al punto che non ci vogliono neanche giocare. Forse avrai pure visto il gatto che immerge la zampina nell’acqua e poi se la lecca. Perciò è una bella trovata piazzare un contenitore pieno d’acqua nel box doccia o nella vasca (per non rovesciare sul pavimento) con dentro qualche pallina da ping pong galleggiante. 

Giochi con i croccantini

I croccantini sono sempre invitanti anche perché ci si può giocare. Proviamo a nasconderli in giro per la casa! Ancora meglio se si usa una bottiglietta di plastica (come quella per l’acqua). Quando è asciutta dentro, la bottiglia si deve forare. Così, mentre il micio la fa rotolare, riesce a far uscire i croccantini fuori. 

Abbiamo ancora quella scatola delle scarpe bucata sul coperchio? Al posto della pallina, facciamo trovare al gatto le sue crocchette preferite. Infilerà la zampina nei buchi cercando di catturare più croccantini possibili.

Un altro gioco intelligente si costruisce grazie ai già conosciuti cartoni interni dei rotoli della carta igienica. Dopo averne raccolti numerosi (da 10 a 20 pezzi), li assembliamo formando una piramide, applicando colla tra i cartoni affinché la struttura non crolli. In ciascun rotolino nascondiamo croccantini. 

Gli stessi rotolini si incastrano dentro la nostra scatola di cartone. E’ possibile posizionare la scatola in verticale o in orizzontale, basta che il gatto trovi croccantini all’interno dei rotoli. 

Il modo giusto di giocare

Per rendere un gioco divertente bisogna attirare l’attenzione del gatto con movimenti tipici delle sue prede. In effetti, si tratta di una vera simulazione della caccia. Bisogna innescare l’istinto predatorio del nostro piccolo amico a quattro zampe. Con le cose inanimate, di certo, non è affatto possibile farlo. Ecco perché tirare i topolini, agitare le canne da pesca, muovere i fili, sono tutte azioni indispensabili per animare il gioco. 

giochi per gatti fai da te

Dobbiamo inoltre ricordare che le prede, per puro istinto di sopravvivenza,  non vanno mai verso il predatore. Al contrario scappano, tentano di fuggire da lui o nascondersi. La cosa più logica, dunque, è di tirare i giochi lontano dal gatto. Se il giocattolo è attaccato a un filo, lo trasciniamo dietro l’angolo fino a farlo scomparire. In questo modo il gatto si sente ancora più coinvolto, si appassiona ardentemente al gioco della caccia. Potrebbe starsene immobile a fissare “la preda” per alcuni minuti. La sua attesa non significa, però, che ha perso l’interessa. Studia semplicemente i movimenti della preda prima di sferrare l’ultimo attacco. Dobbiamo avere pazienza e capire il comportamento del micio.

Il modo sbagliato di giocare 

Quando ci viene voglia di giocare con i gatti, spesso e volentieri adoperiamo le mani al posto dei giochi. Ad esempio, vi capita spesso di tamburellare con le dita sul divano per attirare la sua attenzione? Oppure mettere le mani sotto un lenzuolo per invitare il gatto ad attaccare? E ancora, strofinare il suo addome per farlo giocare? Sono azioni che suscitano nel gatto reazioni aggressive. Morderà la mano e scalcerà con le zampe posteriori, scambiando la mano per una vera e propria preda. Potrebbe diventare un problema perché il gatto non si farà più accarezzare, attaccherà la mano quando gli si avvicina. Inoltre, graffi e morsi di un gatto adulto non sono sempre lievi e indolori. Per non parlare poi delle possibili infezioni che rischiamo sulla nostra pelle.

In conclusione, come abbiamo visto, i giochi per gatti fai da te non sono per nulla complicati da costruire. Certo, un po’ di fantasia e buona volontà non devono mai mancare. Abbiamo anche approfondito l’importanza del gioco, il modo giusto di giocare e quello sbagliato. Per maggiori info o domande, siamo sempre contenti di ricevere i vostri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *